Parquet a terra? Non solo!

vernici per parquet

Il parquet è la soluzione ideale per avere un pavimento caldo e accogliente, giusto? No. Cioè, sì, ma non è necessario che venga installato a pavimento! Da qualche tempo, architetti e designer di tutto il mondo, stanno guardando al parquet come ad un modo per impreziosire in maniera originale e innovativa gli ambienti. Dal pavimento, quindi, il parquet scivola fino ad arrampicarsi sulle pareti o addirittura sul soffitto.

Merito delle essenze e delle finiture che da qualche tempo stanno invadendo il mercato. Merito degli oli e delle vernici per parquet che conferiscono al legno un aspetto elegante, raffinato, ricercato, bello da vedere, che non può essere nascosto da ingombranti tappeti o pesanti mobili.

Così, giocando con gli oli o le vernici per parquet preferite, con le forme e con gli stili di posa, si può trasformare quello che prima era il materiale più bello da calpestare, nel materiale più ricercato per abbellire gli spazi, dare un tocco innovativo alle pareti e ai soffitti.

L’essenza giusta, il parquet più adatto e la posa: consigli e accorgimenti

Che si tratti di arredare spazi grandi o piccoli, l’idea di utilizzare il parquet a soffitto o a parete permette di osare, ad esempio, con un mix di tonalità sulla stessa essenza di base o con una posa capace di dare movimento anche ad una parete statica (ad esempio: clicca qui). È comunque necessario tenere conto di un importante fattore visivo: rendere materici e importanti il soffitto o una parete assieme al pavimento ha l’effetto immediato di abbassare, a livello percettivo, l’altezza del locale, proiettandone lo sviluppo in orizzontale.

L’essenza che più sono utilizzate in questo nuovo modo di pensare al parquet è il rovere – in tutte le sue varianti – da rendere sempre diverso grazie all’utilizzo di oli o vernici per parquet in toni chiari, abbastanza neutri e non pesanti.

Quanto al tipo di parquet, il prefinito multistrato è la soluzione migliore perché più leggero e stabile nel tempo. Per la posa, il suggerimento è quello di lasciare il parquet a “riposare” nella stanza in cui sarà posato per qualche giorno, in modo che si stabilizzi in base alla temperatura e all’umidità del luogo. Inoltre, prima di posare, si può passare una mano di vernice trasparente all’interno dell’incastro tra i due listoni.

legnoposa del parquet