PARQUET IN BAMBOO: CARATTERISTICHE E PRODOTTI

Il parquet in bamboo sta diventando sempre più popolare grazie alle sue incredibili caratteristiche

Il parquet in bamboo è diventato il grande rivale del pavimento in vero legno. Sempre più popolare tra architetti e designer, il bamboo è ideale anche per chi ha un’attenzione particolare all’eco-sostenibilità. Il parquet in bamboo permette inoltre una buona personalizzazione grazie alle finiture e alle diverse tecniche di posa.

 

La pianta

parquet in bamboo

Il bamboo non è un legno, ma una pianta appartenente alla famiglia delle graminacee che cresce in alcune zone tropicali di Cina e Giappone. Il bamboo conta 1.200 specie diverse, quella usata per la realizzazione del parquet è la phylollostahys pubescens, un arbusto sempre verde che raggiunge i 30 metri di altezza. La pianta è in grado di rigenerarsi completamente in soli 3 anni dal taglio, è quindi particolarmente eco-sostenibile.

 

Le caratteristiche del parquet in bamboo

parquet in bamboo

Il parquet in bamboo è robusto e resistente e supera in durezza le più comuni essenze in legno utilizzate per la pavimentazione.

Il bamboo non risente molto dell’umidità e quindi è adatto a essere posato nei bagni, nelle cucine e in tutti quegli ambienti in cui può entrare in contatto con piccole quantità d’acqua. Il parquet in bamboo garantisce una buona tenuta anche se posato su massetti radianti o ambienti esterni, grazie alla sua buona resistenza agli sbalzi climatici.

Altra importante caratteristica del parquet in bamboo è la sua elevata resistenza al fuoco. La combustione del bamboo ha un tempo di innesco più lungo rispetto a quello del legno, le fiamme poi riescono a svilupparsi solo in caso di temperature altissime.

 

Le tipologie del parquet in bamboo

parquet in bamboo

Le asticelle del parquet in bamboo possono essere disposte

  • in orizzontale rispetto al piano d’appoggio, in maniera che siano più evidenti i nodi tipici del bamboo
  • in verticale rispetto al piano di appoggio, così che i nodi siano meno evidenti

Per quanto riguarda i formati abbiamo invece:

  • il massello, costituito da un listone realizzato con bamboo di prima scelta e con uno spessore di circa 15 mm
  • a 2 strati, il cui listone, dello spessore di 10 mm, è costituito da uno strato a vista in bamboo pregiato e da un supporto sottostante in bamboo di specie diversa
  • multistrato, al di sotto dello strato a vista in bamboo pregiato, vi è un supporto formato da più strati di bamboo meno nobile o di legno, per garantire il massimo della solidità.

 

La posa del parquet in bamboo

parquet in bamboo

Le tecniche di posa consigliate per il parquet in bamboo sono:

  • posa con colla: il parquet in bamboo può essere incollato direttamente sul massetto, pulito e ben asciutto, o sulla pavimentazione preesistente mediante colla per parquet
  • posa flottante: si inserisce, tra il parquet e il piano di posa, un materassino fonoassorbente.

Se la posa flottante è indicata nel caso in cui ci siano problemi di umidità o ponti termici che rendono meno efficace la posa con colla, l’incollaggio è da preferire in tutti gli altri casi e in presenza di massetto radiante.

 

Le finiture

parquet in bamboo

Così come il parquet in legno, anche il bamboo è personalizzabile tramite diversi tipi di finiture.

Iniziamo dal colore. La tonalità naturale del bamboo è molto chiara, tendente al miele. Il colore del parquet in bamboo può essere scurito, senza l’uso di coloranti, per mezzo della tecnica della carbonizzazione che conferisce una nuance uniforme in tutto lo spessore. Nel caso si eseguano delle levigature quindi, la colorazione non viene rimossa.

Per quanto riguarda le lavorazioni superficiali, con la levigatura si otterrà così una superficie assolutamente liscia e uniforme. Se si vuole invece ricreare un aspetto rustico, si può procedere con la spazzolatura che rende più ruvida la pavimentazione. Per ottenere un aspetto antichizzato, si può infine optare per una piallatura a mano.

Il parquet in bamboo può essere poi trattato con vernici e oli per renderlo più luminoso e resistente.

La vernice garantisce un resistente strato di protezione per il pavimento in bamboo. In caso di tonalità chiare, Renner Italia ha studiato SolidZero, una vernice bicomponente all’acqua ad altissima opacità. In caso di pavimento scuro, Renner propone SolidCrystal, una vernice all’acqua 50 gloss che rende il parquet brillante. Entrambe queste vernici sono a ridottissimo contenuto di solventi ed esenti da sostanze problematiche per la salute dell’utilizzatore e per l’ambiente. Le vernici per parquet Renner, oltre a garantire un’elevata resistenza all’usura, contengono degli speciali filtri UV che le rendono non ingiallenti che garantiscono una buona protezione del colore naturale del legno.

Per esaltare la naturale bellezza del parquet in bamboo è consigliato una finitura a olio. Per il bamboo chiaro, Renner Italia consiglia l’olio a bassa opacità SolidOilNature. Altamente opaco e di buona totalizzazione, SolidOil è invece indicato per parquet in bamboo più scuri. Anche gli oli per parquet di Renner contengono gli speciali filtri UV che permettono di mantenere intatto nel tempo il colore del pavimento in parquet.

Per il decking, Renner ha inoltre studiato SolidDeck. Formulato a base di oli emulsionati e resine all’acqua, questo prodotto offre un buon potere idrorepellente, buona resistenza al calpestio e rapidità di ripristino.

 

Quanto costa il parquet in bamboo

parquet in bamboo

Il prezzo al mq del parquet in bamboo può variare molto. I pavimenti di bamboo per esterni sono quelli che hanno un costo più elevato, il prezzo medio è di circa 90 euro per metro quadrato. Molto più abbordabile è il prezzo del parquet in bamboo per interno, il cui costo medio è di circa 30 euro per metro quadro.

Più oneroso è il bamboo ad alta densità. Più stabile, duraturo nel tempo e resistente del parquet in bamboo normale, il suo costo si aggira intorno ai 60 euro per mq.

parquet scuroscegliere il parquet