La geometria della posa e l’estetica del parquet

Definire la geometria della posa è un momento decisivo nella scelta di un parquet.
Non meno importante della scelta dell’essenza legnosa.
Per geometria della posa si intende il layout di disposizione dei listelli. Si tratta di un processo che inevitabilmente incide sul prezzo del pavimento in legno. È per questo che comunemente si opta per la meno complessa delle geometrie: ovvero quella in parallelo.

posa del parquet

Chi, però, pretende un parquet che esprima eleganza e raffinatezza, non trascura questa delicata fase della progettazione. Il parquet è a tutti gli effetti il fondamento stesso del sistema di arredo. Curarne i dettagli incide sulla cifra estetica delle location nella loro complessità.

Non è un caso che l’Ue abbia voluto normare questo ambito, definendo con la UNI EN 13756 (“Pavimentazioni di legno – Terminologia”) le principali e più diffuse geometria di posa.

Vediamole nel dettaglio.

POSA A CASSERO IRREGOLARE (alias A tolda di nave o A correre)
I listelli qui hanno sempre la stessa larghezza, ma lunghezza casuale. Il parquet apparirà dunque asimmetrico.

tolda di nave

POSA A CASSERO REGOLARE
Qui i listelli sono sistemati in modo tale che le giunzioni di testa siano nella stessa mezzeria o comunque in posizione costante rispetto a ciascun listone della fila che precede. Il parquet apparirà dunque simmetrico.

cassero irregolare

POSA A SPINA PESCE
Qui i listelli sono tutti rettangolari e di identica dimensione. Imprescindibile la posa a 45° rispetto ai muri.

spina di pesce

FASCIA E BINDELLO
Qui i listelli di legno perimetrali, quelli che formano la cosiddetta “fascia” presentano geometria di posa diversa rispetto a quelli posati al centro (“tappeto centrale”) e da altri elementi posti a raccordo (“bindello”). Il parquet qui apparirà particolarmente curato, soprattutto se vengono impiegate essenze o colorazioni (e quindi vernici per il parquet) differenti del legno. Un tocco di originalità in più può prevedere l’impiego di finiture all’acqua Solid con glossaggi (opacità) lievemente differenti. Ad esempio l’accostamento di SolidZero con SolidNature.

ungherese

SPINA UNGHERESE
Qui ogni singoli listello ha i due lati corti tagliati con inclinazione a 45° o 60° rispetto ai lati lunghi. Si tratta di u sistema a metà strada tra la posa a spina di pesce e la fascia e bindello. Anche qui l’estro può esprimersi attraverso la disposizione di essenze e vernici per parquet differenti.

fascia a bindello

 

 

vernici per parquet roverearredamento