VIVERE IMMERSI NELLA NATURA: LA SCELTA DI GISBERT LIPPELT

Gibert Lippelt ha abbandonato la sua vecchia vita per vivere nella splendida e selvaggia Filicudi

Gisbert Lippelt, un ex ufficiale sulle navi da crociera, ha deciso di concedersi una lunga vacanza lontano dal mondo e dalle sue brutture. È dal 1978 che l’uomo vive dentro una grotta di Filicudi, senza acqua corrente ed elettricità, immerso nella selvaggia natura dell’isola.

Da uomo di mare, Gisbert Lippelt ha sempre coltivato l’amore per il bello e per la libertà. E nonostante i marinai non appartengano a nessun posto, ancora prima di sbarcare a Filicudi, l’uomo si è innamorato dell’aspra magnificenza dell’isola.

Gisbert Lippelt decide quindi di lasciare il suo lavoro. Regala le sue cravatte ai pescatori filicudari e inizia la sua nuova vita incamminandosi verso un viaggio indietro nella storia.

 

Quel tanto che basta

Gisbert Lippelt

Decidendo di fare a meno di tutto, Gisbert Lippelt sceglie di appartenere solo a se stesso. Per imparare a sopravvivere sull’isola, l’uomo va a lezione dai contadini più anziani dell’isola.

L’ex ufficiale si rifugia quindi nella parte più remota dell’isola e inizia a scavare nella roccia una grotta che diventerà la sua casa. Vive raccogliendo l’acqua piovana e le erbe. Mangia solo quello che cresce intorno alla sua “abitazione”. A tenergli compagnia è lo straordinario spettacolo dello Stromboli in eruzione, quando legge lo fa a lume di candela e per accendere il fuoco usa uno specchio.

Vivendo a stretto contatto con il  territorio, Gisbert Lippelt è diventato esperto dell’archeologia e della storia dell’isola. Conosce tutte le grotte nascoste di Filicudi e i sentieri non battuti che lo conducono in un lontano passato.

 

Vivere secondo la vecchia cultura contadina

Gisbert Lippelt

Le isole Eolie, così come Filicudi, negli ultimi anni sono diventate meta del turismo di lusso e le mega-ville hanno iniziato a macchiare il paesaggio. Di conseguenza anche la vita degli isolani è cambiata, tutti vivono di turismo e sembrano aver dimenticato le loro radici.

Ma Gisbert Lippelt continua a vivere secondo i valori e le usanze della vecchia civiltà contadina e cioè in perfetta sintonia con la terra.

L’ex ufficiale nella sua ricerca del contatto con la natura ha trovato anche quello con la propria anima.

parquet con legno di recuperocura del parquet