LE FASI DI LAVORAZIONE DEL LEGNO CHE DIVENTA PARQUET

Dalla segagione dei tronchi, passando dall’essiccazione fino alla lavorazione delle superfici, i processi del legno che diventa parquet devono essere eseguiti a regola d’arte perché possa ottenersi un pavimento che sia non solo duraturo nel tempo, ma anche esteticamente pregevole.

Il parquet è un materiale vivo ricavato dal legno, quest’ultimo composto di molti strati, ognuno dei quali ha caratteristiche meccaniche ed estetiche ben precise.

Percorriamo insieme tutte le fasi che portano il legno a diventare parquet.

il legno diventa parquet

  1. L’abbattimento

L’albero dell’essenza scelta viene abbattuto usando seghe a motore o macchinari analoghi. Corteccia e rami vengono eliminati.

  1. Il taglio dei tronchi

Il legno, per diventare un parquet di buona qualità, deve essere tagliato perpendicolarmente. In questo modo tutte le plance avranno la stessa resistenza meccanica. Un taglio eseguito in maniera imprecisa può infatti determinare una qualità diversa per le assi, di conseguenza il parquet  sarà più stabile in certi punti e meno in altri.

  1. La stagionatura

Le lamelle ottenute vengono poi stagionate, così da eliminare l’acqua contenuta nel legno appena tagliato. Si può procedere a una stagionatura naturale, che dà risultati diversi a seconda del clima, dell’umidità del terreno su cui vengono accatastate le tavole e del modo stesso in cui le assi vengono messe a riposo. In alternativa si può procedere alla stagionatura in essiccatori, ambienti in cui la circolazione dell’aria e l’umidità sono tenute costantemente sotto controllo.

  1. La selezione delle lamelle

Dopo un’analisi visiva, si stabiliscono i possibili usi delle lamelle. Le plance di legno vengono quindi smistate a seconda dell’aspetto, delle dimensioni e ovviamente dell’essenza.

 

Le lavorazioni superficiali: la quinta fase del legno che diventa parquet

il legno diventa parquet

A parità di essenza, ci sono varie lavorazioni che possono modificare anche di molto un pavimento in legno. Vediamo quali sono quelle più diffuse.

  • Levigatura

La levigatura è la lavorazione di base che viene applicata a tutte le tavole in legno. Serve ad ammorbidire le piccole irregolarità superficiali del legno.

  • Piallatura

La piallatura dona al legno un aspetto vissuto. Incisioni e ondulature riproducono sul tempo i segni del tempo.

  • Sabbiatura

Questa lavorazione consiste nell’asportazione profonda delle fibre tenere del legno. Le fibre vengono così esaltate, donando al parquet un carattere deciso.

  • Segatura

Questa tecnica serve a ricreare i tagli lasciati dalla sega quando si selezionano i tronchi. I segni operati sul legno con la lama vengono poi smussati e levigati.

  • Spazzolatura

Tramite l’utilizzo di spazzole viene asportata la parte più tenera del legno, senza che ne siano rovinate le fibre. Questa lavorazione evidenzia la naturalità del legno e gli conferisce un aspetto unico.

 

La protezione superficiale

il legno che diventa parquet

Vernici ad acqua per parquet

Per mantenere inalterate nel tempo le caratteristiche del parquet, Renner Italia ha studiato la gamma Solid. Si tratta di vernici bicomponenti all’acqua indicate per qualsiasi tipo di legno. Le vernici all’acqua per parquet Solid sono delicatissime nell’estetica e sono disponibili nella versione 0 gloss (SolidZero), 5 gloss (SolidNature), 20 gloss (SolidClassic) e 50 gloss (SolidCrystal).

Le vernici per parquet Solid conferiscono al legno un’incredibile resistenza all’usura. Contengono inoltre speciali filtri UV che le rendono non ingiallenti e consentono una buona protezione del colore naturale del legno.

La gamma Solid è a ridottissimo contenuto di solventi e non contiene sostanze dannose per la salute dell’utilizzatore e dell’ambiente, grazie alla formulazione a base di resine poliuretaniche.

Olio per parquet

Se volete che il vostro pavimento in legno appaia il più possibile naturale, Renner Italia propone la linea di oli per parquet.

Formulati a base di resine alchiliche-uretanizzate, questi oli offrono resistenze chimiche e all’usura nettamente superiori ai trattamenti a olio o a cera disponibili sul mercato. Anche la gamma di oli è a ridotto contenuto si solventi ed è arricchita con i filtri UV che consentono di proteggere il colore naturale del legno.

SolidOil è indicato per tutti i tipi di legno. Si tratta di un olio bicomponente all’acqua per parquet naturalmente opaco, di buona totalizzazione. SolidOilNature è invece più indicato per legni chiari qualora sia richiesto un effetto schiarente.

SolidDeck è un protettivo all’acqua per deking, idrorepellente e con buona resistenza al calpestio. Formulato a base di oli emulsionati e resine all’acqua, questo prodotto offre buon potere idrorepellente, buona resistenza al calpestio e rapidità di ripristino. Gli speciali filtri UV contenuti conferiscono al legno una buona resistenza all’esterno.

parquet color mieleparquet scuro